Sicilia/ Lombardo: “Berlusconi non ha rispettato i patti”

Pubblicato il 27 maggio 2009 12:50 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2009 14:15

«Berlusconi aveva un patto con me, si era impegnato a colmare il divario fra Nord e Sud. Non mi sembra che sinora l’abbia onorato». Così il Presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, in una intervista a Repubblica, che dopo aver azzerato la Giunta, si appresta a formarne una nuova. «Sono pronto a spiegare, a dire chi favorisce e chi si oppone all’azione di risanamento in Sicilia. Il patto, io l’ho stretto con Berlusconi. Non mi sembra che, dirottando sull’Ici le riserse destinate alle infrastrutture nel Meridione o tenendo bloccati i 4 miliardi di fondi Fas che spettano alla Sicilia, abbia onorato il patto. E il ponte sullo Stretto rimane un miraggio. Beh – ha aggiunto – non si vive di miraggi».

Lombardo ha detto di «aver portato avanti alcuni provvedimenti importanti come la riforma della sanità e un piano energetico. E ho avuto contro la maggioranza. Non ho paura di fare un governo di minoranza». Magari con l’appoggio del Pd…«Il pd è all’opposizione, non scambieremo i ruoli. Ma non c’è dubbio che sinora, alla Regione, ha mostrato senso di responsabilità e compattezza e questo lo abbiamo apprezzato».