“Meno male che Silvio c’è”: nello spot pro-Berlusconi mancano i giovani, il Pdl paga 40 comparse

Pubblicato il 5 Maggio 2011 17:28 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2011 16:17

ROMA – Durante le riprese del nuovo spot pro- Berlusconi ”Meno male che Silvio c’è” il Pdl ha dovuto far arrivare sul set una quarantina di figuranti, al costo di 30 euro l’uno, che cantassero l’inno sulle scale del Campidoglio a Roma.

Ieri mattina infatti, sul set mancavano i giovani del partito del premier. Così, gli organizzatori hanno deciso di rinviare le riprese al pomeriggio per permettere ad un’agenzia specializzata di trovare i figuranti che potessero colmare i vuoti nel coro.

Il video è un aggiornamento di quello del 2008 visibile qui di seguito: