Simone Uggetti: 5 anni fa M5S e stampa lo vollero in galera, ci andò. Colpevole di nulla

di Lucio Fero
Pubblicato il 27 Maggio 2021 9:50 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2021 9:50
Simone Uggetti: 5 anni fa M5S e stampa lo vollero in galera, ci andò. Colpevole di nulla

Simone Uggetti: 5 anni fa M5S e stampa lo vollero in galera, ci andò. Colpevole di nulla (Foto Ansa)

Questa è la breve storia di Simone Uggetti già sindaco di Lodi. Era il 2016 e partì indagine su di lui in quanto sindaco, ipotesi di reato la cosiddetta turbativa d’asta. Che è un po’ come l’abuso di ufficio. Può essere tutto e niente, nel caso di Uggetti era niente ma ad Uggetti toccò come fosse tutto.

Insomma furono tutti o quasi a voler leggere nell’ipotesi di reato il nero su bianco di Uggetti ladro. Nero su bianco che non c’era. Eppure molti giurarono di averlo visto. Prima, molto prima della certezza della pena fu decretata la certezza della colpa.

Caso Simone Uggetti: e Di Maio andò a Lodi

Lo ha ricordato lo stesso Uggetti: Di Maio andò a Lodi a pubblicamente testimoniare la sua indignazione contro il sindaco corrotto e a garantire che M5S scovava e avrebbe implacabilmente scovato tutti gli Uggetti d’Italia. Erano i tempi in cui Grillo in persona e M5S movimento costruivano il successo elettorale che sarebbe venuto nel 2018 adottando e predicando la linea della casta tutta corrotta e del tutti meritatamente in galera e soprattutto in galera subito.

E Uggetti andò in stampa

Come d’abitudine sugli organi di stampa, l’indagine e l’ipotesi di reato ebbero spazio, risonanza e posto in prima fila. Alla gente, al consumatore di news il politico corrotto piace, è un classico che va sempre, come il tubino nero per le signore e il mocassino d’estate per i signori. Piace molto di più del politico innocente, genere che invece non va.

E quindi Uggetti non ebbe neanche bisogno di esser passato al vaglio di un processo mediatico, nei media entrò come colpevole e basta. Che altro poteva essere un sindaco indagato, accusato e finito in galera per dieci giorni?

Uggetti del Pd, allora M5S era lontano

Uggetti era ed è del Pd. Allora, cinque anni fa, Pd e M5S erano lontani e reciprocamente avversi. Ora sono alleati insieme di malavoglia e strategici. Tornasse a far politica, Uggetti si troverebbe alleato proprio con coloro che lo vollero in galera. Pd che ad Uggetti indagato e accusato tanto vicino allora non fu perché anche nel Pd, di ieri e di oggi, c’era e c’è soggezione all’idea della purificazione per via giudiziaria.

Simone Uggetti prosciolto, colpevole di nulla

Dimenticavamo: cinque anni dopo Uggetti prosciolto, colpevole di nulla. La sua storia, storia esemplare, insegnerà…nulla.