Sindaco Roma, Paolo Gentiloni si candida alle primarie del centrosinistra

Pubblicato il 5 Dicembre 2012 20:56 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2012 20:56
Paolo Gentiloni (Foto Lapresse)

Paolo Gentiloni (Foto Lapresse)

ROMA –  Paolo Gentiloni si candida alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Roma. Lo ha annunciato lui stesso via Twitter. L’ex ministro delle Comunicazioni ha anche postato un video online (sul sito  www. gentilonixroma. it) per presentarsi. Lotta alla burocrazia attraverso internet e miglioramento del trasporto pubblico sono le sue parole d’ordine.

“Roma è in una condizione molto difficile anche al di là della crisi economica nazionale, ha detto Gentiloni. Eppure sono convinto che la nostra città abbia le risorse necessarie per ripartire. Bisogna voltare pagina perché negli anni di Alemanno non c’è stato alcuno sviluppo. La città ha visto crescere purtroppo soltanto gli sprechi e talvolta la corruzione”.

Per Gentiloni, già sostenitore di Matteo Renzi alle primarie del centrosinistra, le principali emergenze sono “migliorare il trasporto pubblico potenziando le ferrovie locali, moltiplicando le linee dei tram, le preferenziali, le ciclabili, le aree pedonali”.

Altra priorità per Gentiloni è sveltire la burocrazia grazie ad internet. “In una città che avrà 4 milioni di abitanti nessuno deve sentirsi escluso e quindi sono innanzitutto le fasce deboli, gli anziani, i bambini ad avere bisogno del sostegno pubblico. Ma accanto al welfare pubblico avremo bisogno di una sorta di welfare comunitario. Pensiamo a Roma del 2025, con i grandi investimenti sulla green economy, sull’economia digitale, sull’offerta culturale, sull’aeroporto, sulle nostre missioni nel mondo”.

Punta anche ad un “programma di ricostruzione in cui l’alleanza di centrosinistra e le forze della società civile si uniscano mandando Alemanno e la destra finalmente all’opposizione. In questi anni, ha concluso Paolo Gentiloni, ho avuto diverse esperienze di governo. Non sono in cerca né di riflettori né di trampolini di lancio. Mi candido a sindaco per dedicarmi interamente a Roma, la mia città, che è la più bella città del mondo”.

Gli altri candidati, dall’eurodeputato David Sassoli al capogruppo Umberto Marroni, da Patrizia Prestipino al parlamentare Mario Adinolfi, sono ora impegnati a far sottoscrivere la propria presentazione con 2.600 firme di iscritti al Partito Democratico, più 1.400 di elettori.

Le firme per le candidature potranno essere presentate fino all’11 dicembre.