Sinistra Ecologia e Libertà cambia il simbolo e inserisce “con Vendola”

Pubblicato il 18 Febbraio 2010 17:47 | Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2010 17:47

Nichi Vendola

Sinistra Ecologia e Libertà cambia simbolo e inserisce il riferimento al portavoce nazionale, Nichi Vendola. Sull’onda del successo travolgente del governatore della Puglia, il suo partito ha deciso di cambiare di nuovo il simbolo e sullo fondo, nello spazio rosso, è stata apposta la scritta “con Vendola”.

L’intento è quello di capitalizzare al massimo l’immagine del leader, eletto lo scorso dicembre come portavoce del movimento. Anche a Roma, per esempio, i candidati al consiglio regionale del Lazio di Sel hanno anche loro “con Vendola” nel simbolo: e pazienza se Vendola è in Puglia.

Del resto, sondaggi alla mano, in questo momento il nome del presidente e ricandidato alla presidenza pugliese è quasi un’assicurazione sul futuro.

Il fenomeno di legare il nome del partito a quello del suo leader è ormai consuetudine da tempo. Il primo a farlo è stato Silvio Berlusconi. Nei piccoli simboli di Forza Italia-Casa della Libertà-Popolo delle Libertà, campeggiava “Berlusconi presidente”.

Fece la stessa cosa Fini quando c’era ancora Alleanza Nazionale. La Margherita, quando nacque, lo fece “con Rutelli”. Casini ormai ha abituato i suoi elettori: Udc significa “Casini”, una cosa sola. La Lega Nord ha ceduto anche lei: “Bossi” scritto grande, sotto, al posto di Padania.