Sondaggi, supermedia YouTrend: per la prima volta le opposizioni di centrosinistra al 5%

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Luglio 2020 18:58 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2020 18:58
Sondaggi, supermedia YouTrend: per la prima volta la microarea opposizioni di centrosinistra al 5%

Sondaggi, supermedia YouTrend: per la prima volta la microarea opposizioni di centrosinistra al 5% (Ansa)

Supermedia dei sondaggi politici: per la prima volta la micro-area “opposizioni di centrosinistra” tocca il 5%. 

Nell’attesa che l’accordo sul Recovery Fund (e, in misura minore, quello su Autostrade) mostri ripercussioni sulle intenzioni di voto, la supermedia realizzata da YouTrend per Agi mostra dati piuttosto stabili, sia a livello di singoli partiti che di aggregazioni.

Una curiosità: per la prima volta la micro-area “opposizione di centrosinistra” (cioè Azione e +Europa, sostanzialmente) arriva a toccare il 5%.

La Lega si attesta sul 25,5% senza variazioni rispetto alla supermedia di due settimane fa, mentre resta stabile lo stacco tra M5s e FdI che era stata la novità dell’ultima rilevazione.

Ecco nel dettaglio la supermedia delle liste

  • Lega 25,5 (=)
  • PD 20,4 (-0,2)
  • M5S 16,1 (+0,1)
  • FDI 14,6 (+0,1)
  • Forza Italia 7,0 (+0,1)
  • Azione 2,9 (+0,2)
  • La Sinistra 2,9 (+0,2)
  • Italia Viva 2,9 (=)
  • +Europa 2,1 (+0,2)
  • Verdi 1,6 (-0,1)

E quella delle aree Parlamento

  • Maggioranza di governo 42,3 (=)
  • Opposizione di centrodestra 48,1 (+0,1)
  • Opposizione di centrosinistra 5,0 (+0,5)

La Supermedia riferita alle coalizioni delle politiche 2018

  • Centrodestra 48,1 (+0,1)
  • Centrosinistra 28,3 (+0,2)
  • M5S 16,1 (+0,1)
  • LeU 2,9 (+0,2)
  • Altri 5,2 (-0,6).

Il sondaggio Ixé

Mercoledì 22 luglio un sondaggio dell’Istituto Ixè per Cartabianca attestava in calo Lega e Pd e in risalita M5S, Forza Italia e Azione.

Secondo il sondaggio, l’alleanza tra Pd e M5S è sostenuta dagli elettori e 4 italiani su 10 sono molto spaventati per una ripresa dei contagi da coronavirus.

In particolare, gli orientamenti di voto di questa settimana segnano una leggera flessione sia della Lega (23,7%) che del Pd (21,8%), che si mantengono a circa due punti di distanza.

Risale, dopo mesi di costante flessione, il M5S, portandosi al 15,8%. Recupera un decimale Fratelli d’Italia (13,9%) e si rafforza anche Forza Italia (7,9%).

Tra i partiti più piccoli si evidenzia una crescita per Azione (2,1%). Alla chiusura della trattativa per il Recovery Fund, la fiducia in Conte appare rafforzata: è al 56%.

In vista delle elezioni regionali di settembre, gli elettori auspicano un’alleanza tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Ne sono fortemente convinti gli elettori Pd (75% a favore di un’alleanza), mentre il sostegno è più tiepido tra gli elettori M5S (55% a favore).

(Fonti: Agi, Ansa)