Sondaggio Grillo: “Chi peggior Presidente? Cercasi nuovo, astenersi lavoratori”

Pubblicato il 9 agosto 2012 17:30 | Ultimo aggiornamento: 9 agosto 2012 17:46
beppe grillo

Beppe Grillo

ROMA – Ennesimo attacco, questa volta in salsa sarcastica, di Beppe Grillo contro Giorgio Napolitano. Sul suo blog il leader del Movimento 5 Stelle ha lanciato un sondaggio per decretare chi, tra tutti gli 11 Presidente della Repubblica italiana, sia il peggiore. E per il momento, dice, sta stravincendo Napolitano.

“Cercasi il peggior presidente della Repubblica, astenersi lavoratori”, scrive Grillo presentando il sondaggio che si chiude il 10 agosto. E poi lancia la richiesta: ”Cercasi ottantenne, maschio, laureato in giurisprudenza, pluridecennale esperienza partitica, per la prossima presidenza della Repubblica. Astenersi lavoratori”.

”In Italia – scrive il comico – ci sono stati 11 presidenti della Repubblica eletti dai partiti riuniti in Parlamento. Il primo fu Enrico De Nicola nel luglio 1946 e l’ultimo Giorgio Napolitano il 15 maggio del 2006. Per diventare presidente della Repubblica è necessario disporre di alcuni requisiti: avere una certa età, meglio se alle soglie della senescenza, essere di sesso maschile, disporre di una laurea (obbligatorio!), aver fatto militanza politica in un partito (Ciampi è l’eccezione che conferma la regola) e aver vissuto di stipendi pubblici per quasi tutta la vita (Pertini muratore in Francia non fa testo)”.

L’identikit del presidente della Repubblica, secondo Grillo, giunge anche a sostenere che ”un quarto di lombo nobiliare o lontane ascendenze aristocratiche, aiutano chi, alla soglia della quarta età, voglia trasferirsi al Quirinale” mentre ”un normale lavoratore non ha alcuna speranza di accedere al soglio”.

”Chi diventa Presidente – prosegue il leader di M5S – di solito acquisisce una salute di ferro nonostante gli anni (Segni fu l’unico a lasciare per trombosi cerebrale). Il Presidente più invecchia, più diventa arzillo”. Insomma, aggiunge, ”la presidenza è meglio del Viagra” visto che ”i suoi compagni di liceo sono normalmente ricoverati in un ospizio o interdetti dalla famiglia, mentre lui monita giorno dopo giorno”. Grillo chiede allora se ”mettereste un timoniere ottuagenario alla guida di una nave in tempesta? In Italia è la norma” assicura anche perché, forse, ”se il Papa è infallibile, il Presidente è quasi infallibile, ma, al contrario del Papa, non si può criticare”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other