Sondaggio Emg, Berlusconi rosicchia, Bersani cala. Monti sale al 15, Grillo 13

Pubblicato il 21 Gennaio 2013 20:35 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2013 20:36
Sondaggio Emg La7, Pdl continua la rimonta (foto LaPresse)

Sondaggio Emg La7, Pdl continua la rimonta (foto LaPresse)

ROMA – Il Pdl continua la sua salita, rosicchia qualche altro decimale e “vede” il Pd a soli 9 punti di vantaggio. Mario Monti sale e trascina la sua coalizione al  15% mentre Beppe Grillo, dopo tante settimane consecutive di calo inverte la tendenza e torna a sfiorare il 13%.

Sono i risultati del sondaggio settimanale realizzato da Emg per il Tg La7, sondaggio che nel complesso mostra aggiustamenti modesti. Rispetto a lunedì 14, il Pdl consolida la sua crescita raggiungendo il 19%. Cede qualcosa la Lega Nord (4.7%). Sommando i voti degli altri partiti della coalizione (La Destra 2.2 e Fratelli d’Italia 0.9)  in totale il centrodestra totalizza il 28%, con un impercettibile +0.1%.

Cede qualcosa, invece, il centrosinistra. Il Pd perde lo 0.6% attestandosi al 31.8%, stabile Sel al4.1%, mentre le altre forze della coalizione ottengono l’1.2%. In totale il centrosinistra perde lo 0.3% fermandosi al 37.1%. 

Il miglior risultato della settimana lo ottiene il polo di centro ed è tutta farina del sacco Monti. La lista Scelta Civica del premier, infatti, supera il 10% e porta la coalizione al 15.4% in salita di poco più di mezzo punto rispetto ad una settimana fa.

Torna a salire Beppe Grillo che vede premiato il suo tsunami tour con un 12.8%: +0.7% rispetto al 14 gennaio. Cala, infine, Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia che non va oltre il 4.6%.