Politica Italia

Sondaggio governo Renzi. Fiducia al 56%. Per un italiano su 3 arriva al 2018

matteo renzi

Matteo Renzi (foto LaPresse)

ROMA – Fiducia al 56%, fiducia in una sua vittoria al ballottaggio in una eventuale voto politico, e un italiano su tre convinto che arriverà fino al 2018. Matteo Renzi, secondo l’atlante politico Demos, inizia la sua avventura al governo con numeri favorevoli.

Al momento della fiducia, in particolare, secondo Demos, il 56% degli italiani dà al governo di Matteo Renzi un voto superiore a 6. Un numero leggermente più alto del governo Letta (che si era fermato al 52.6%) ma molto più basso del governo Monti che partì con la fiducia del 74% degli italiani.

Sulla durata del governo, invece, il campione Demos è diviso in tre parti sostanzialmente uguali. Il 29% crede che l’esecutivo non supererà l’anno di vita, il 31% gli dà un’aspettativa di vita di circa un anno, mentre il 33% punta al 2018 e alla fine della legislatura. 

Durata a parte secondo gli italiani dopo Renzi toccherà ancora a Renzi. I numeri di Demos, infatti, dicono che per il 59% degli interpellati le prossime elezioni le vincerà Renzi, per il 20% le vincerà Berlusconi, e per l’11% le vincerà Beppe Grillo.

Almeno per il momento, insomma, il presidente del Consiglio garantisce effetto traino. E’ lui, infatti, il leader più gradito con il 64%. Dietro Renzi, staccati di 13 punti, ci sono Enrico Letta ed Emma Bonino. Silvio Berlusconi e Angelino Alfano, invece, non arrivano al 30%.

Gli italiani, poi, in linea di massima sembrano credere anche all’annuncio delle 4 riforme in 4 mesi: una maggioranza del 56.8% scommette sul mantenimento della promessa e una maggioranza del 54% crede che sarà il governo Renzi a trascinarci fuori dalla crisi economica. Piano con l’entusiasmo però. Nel 2011, ai tempi di Monti, oltre l’80% degli italiani pensava la stessa cosa del professore.

Per vedere tutti i grafici del sondaggio clicca qui

 

 

To Top