Sondaggio Ipr: con la legge della Corte 4 partiti superstiti, niente maggioranza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 gennaio 2014 14:01 | Ultimo aggiornamento: 14 gennaio 2014 14:01
Sondaggi: con la legge della Corte 4 partiti superstiti e niente maggioranza

Sondaggi: con la legge della Corte 4 partiti superstiti e niente maggioranza

ROMA – Sondaggio Ipr: con la legge della Corte 4 partiti superstiti, niente maggioranza. Un sondaggio sulle intenzioni di voto applicando i rilievi della Corte Costituzionale offre una interessante simulazione: alla Camera i partiti superstiti sarebbero 4 (Pd, Forza Italia, 5 Stelle e Ncd) mentre il Governo Pd-Ncd non avrebbe la maggioranza alla Camera.

261 seggi al Pd, 167 a M5S, 159 a Forza Italia, 43 al Nuovo Centrodestra: sarebbe questa – limitata, dunque, a solo quattro forze politiche – la composizione della Camera, applicando la legge elettorale come definita dalla Corte Costituzionale ai risultati del sondaggio di ieri di Ipr Marketing per Ansa sui consensi delle forze politiche. Il Pd e il Nuovo Centrodestra, che attualmente sostengono il governo Letta, non avrebbero la maggioranza di 316 deputati su 630: insieme, infatti, potrebbero contare su 304 deputati. La virtuale distribuzione dei seggi è stata fatta applicando il sistema proporzionale, con soglia di sbarramento al 4% e senza premio di maggioranza.