Sondaggio YouTrend: una lista Conte raccoglierebbe oltre il 14%. Gli scenari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2020 14:07 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2020 14:15
Sondaggio YouTrend: una lista Conte raccoglierebbe oltre il 14%. Gli scenari

Quanto vale una lista Conte? Il sondaggio (Ansa)

ROMA – In caso di elezioni politiche la Lega sarebbe il primo partito, con il 26,2% seguito dal Pd con il 21,6%. 

Ma in uno scenario che prevedesse una sua lista personale, un partito a nome del presidente del Consiglio Giuseppe Conte raccoglierebbe oltre il 14% nel bacino dei consensi.

Il M5S si attesta nelle intenzioni di voto al 15,5%, poi Fratelli D’Italia al 15%, Forza Italia al 6,5%.

Seguono Italia Viva con il 3,1%, la lista “La Sinistra” al 2,7%, Azione! al 2,4%, +Europa al 2,3% e la lista “Cambiamo” di Giovanni Toti allo 0,1%.

Il 4,6% degli intervistati si orienterebbe invece verso altri partiti.

Sono alcuni dati che emergono da un sondaggio realizzato dall’istituto di ricerca Quorum/YouTrend per Sky TG24 e diffuso oggi dalla testata.

Le rivelazioni però prendono in considerazione anche altri due scenari: il primo vede il il presidente del Consiglio candidato premier del Movimento Cinque Stelle.

Con Conte candidato M5S

In questo caso il partito di Matteo Salvini sarebbe al 27,9%, seguito dal Movimento 5 Stelle – Conte al 19,9%, il Partito Democratico al 18,9%, Fratelli d’Italia al 14,6%, Forza Italia al 6,7%, La Sinistra al 2,5%, Azione! al 2,2%, Italia Viva al 2,1%, +Europa al 1,6%, Cambiamo al 0,9%, mentre sceglierebbe un altro partito il 2,7% degli intervistati.

Con una lista Conte

La situazione muta in parte ipotizzando che il presidente del Consiglio presenti una sua lista: la voterebbe sicuramente o probabilmente il 24,1% del campione.

Il 66,7% degli intervistati non la sceglierebbe, mentre è indeciso il 9,2%.

A considerare l’idea di votare una lista del premier Conte sono il 33,7% degli elettori di centrosinistra, il 15,9% degli elettori del Centrodestra, il 66,3% degli elettori del M5S e il 20,4% degli indecisi.

Per quanto riguarda le intenzioni di voto, tra chi esprime una preferenza la Lega sarebbe primo partito al 26,3%, seguita dal Partito Democratico al 16,5%, Fratelli d’Italia al 15,4%, la lista di Giuseppe Conte al 14,3%, Il Movimento 5 Stelle al 9,7%, Forza Italia al 5,7%, La Sinistra al 4,2%, Italia Viva all’1,8%, Azione! al 1,7%, +Europa al 1,5%, Cambiamo al 0,2%, mentre sceglierebbe un altro partito il 2,7%.

Gli elettori della eventuale lista del premier si sposterebbero principalmente dal bacino di indecisi e astenuti (ben il 51,1%), dagli elettori del M5S (19,4%) e del Partito Democratico (11,5%).

Dagli altri partiti arriverebbero percentuali di elettori tra il 4,6% e lo 0,9%.

Infine per quanto riguarda i consensi, è l’ex presidente della Bce Mario Draghi la personalità che ottiene più fiducia tra gli intervistati con il 59,3%, segue il premier Giuseppe Conte, con il 57,1%. (fonti YouTrend, Ansa)