Sondaggio: 20% degli elettori del Pd voterebbe Montezemolo o Marcegaglia

Pubblicato il 23 settembre 2012 11:41 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2012 14:34
Luca Cordero di Montezemolo

Luca Cordero di Montezemolo

ROMA – Mentre il centrosinistra si dà battaglia su chi debba candidarsi alle primarie, gli elettori guardano altrove e, secondo un sondaggio di Renato Mannheimer, una buona fetta voterebbe alle elezioni un soggetto nuovo, come Luca Cordero di Montezemolo o Emma Marcegaglia.

“Emma Marcegaglia viene presa in considerazione per un eventuale voto alle elezioni da poco meno del 17%; Montezemolo dal 15%, Corrado Passera dal 12%. Montezemolo, che pure è più popolare della Marcegaglia, è indietro forse perché ha fatto l’errore di apparire prossimo a un accordo con Berlusconi, chissà…

Oscar Giannino, assai meno conosciuto degli altri, tanto che più di un terzo della popolazione dichiara di non averlo mai sentito nominare, si colloca poco sotto l’8%”, scrive Mannheimer sul Corriere della Sera. Cifre molto alte, se si pensa che nessuno di questi soggetti ha iniziato una vera campagna elettorale e che sono conosciuti politicamente solo da chi è veramente interessato e si tiene molto informato (quindi la minoranza degli italiani).

Di fatti il sondaggio di Mannheimer sottolinea come i possibili elettori di Montezemolo o Marcegaglia sono persone con titolo di studio più elevato e i cosiddetti “colletti bianchi”.

Per quanto riguarda la provenienza politica, i nuovi soggetti alle prossime elezioni ruberebbero voti soprattutto al Pd e all’Udc. Tra gli elettori del Pd il consenso per uno tra Montezemolo, Marcegaglia e Passera supera addirittura il 20%.

In questo panorama, ancora una volta, il partito che ne trae vantaggio, secondo Mannheimer, è il Movimento 5 stelle. Il 15-16% degli intervistati dichiara oggi che voterebbe Beppe Grillo alle prossime elezioni.