Sondaggio Mannheimer, crescono Pd e Pdl si sgonfia il Fli

Pubblicato il 11 Dicembre 2010 14:14 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2010 14:14

Gli italiani sentono “puzza” di elezioni e reagiscono turandosi il naso e dirottando il loro voto verso i due partiti maggiori, Pdl e Pd. E’ questo, in sintesi, il risultato dell’ultimo sondaggio realizzato da Renato Mannheimer per il Corriere della Sera.

I numeri, infatti, rispetto ad un mese fa vedono un rafforzamento sostanziale di Pd e Pdl, a scapito del Fli che cede qualcosa. Stabili Italia dei Valori e Lega. Lieve flessione anche per Sinistra e Libertà di Nichi Vendola.

Nel dettaglio, a guadagnare di più è il Pdl che passa dal 26,5 al 27,6% delle intenzioni di voto staccando il Pd che è comunque in ascesa, dal 24,2 al 25%. La Lega guadagna uno 0,2 passando dall’11,8 al 12%.

L’Idv, cede un decimale (6,2 contro 6,3% di novembre) mentre Sel lascia per strada lo 0,3% (da 6,7 a 6,4%).

Cali più consistenti, secondo Mannheimer, per gli aspiranti leader del Terzo Polo. Fini si ferma al 6.9% contro l’8,1 di novembre e Casini si attesta al 5,3% contro il 5.8%. Il terzo polo, nel complesso, piace (molto o abbastanza) al 22% degli italiani. Un conto, però,è il gradimento, altro conto è la croce sulla scheda.