Sondaggio Pagnoncelli. Renzi crolla a 36% fiducia. Salvini boom lo raggiunge

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2015 10:00 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2015 11:35
Sondaggio Pagnoncelli, Renzi crolla a 36% come Salvini che fa pieno di consensi

Sondaggio Pagnoncelli, Renzi crolla a 36% come Salvini che fa pieno di consensi

ROMA – La luna di miele tra Matteo Renzi e gli italiani è finita: la fiducia nel premier è infatti crollata al 36%. Era al 61% al momento del suo insediamento e oltre il 70% dopo il risultato delle Europee. Al suo fianco con la stessa percentuale di consensi spicca Matteo Salvini, che con le sue posizioni in fatto di immigrazione sta massimizzando i voti radicali ma fatica ad estenderli. Almeno stando ai dati raccolti da Nando Pagnoncelli in un sondaggio apparso sul Corriere della Sera.

Per Pagnoncelli a determinare un ulteriore scollamento tra politica e popolo sono intervenuti almeno tre fattori: l’inchiesta di Mafia Capitale con relativa percezione diffusa di corruzione, i risultati delle elezioni regionali e comunali che hanno evidenziato un distacco tra centro e periferia del Pd, l’emergenza migranti e le risposte poco rassicuranti giunte dall’Europa.

Tra le cariche dello Stato, scrive Pagnoncelli, spicca la figura del capo dello Stato. Sergio Mattarella conserva un rilevante 71% di consensi:

5 x 1000

“In una situazione di difficoltà – osserva Pagnoncelli – quando le prospettive sembrano negative e la classe politica non è percepita all’altezza del momento, si tende ad affidarsi al presidente della Repubblica, un uomo che per il ruolo che riveste e per l’autorevolezza che lo contraddistingue, viene pensato come capace di indirizzo e orientamento nei confronti della direzione politica”.

Va male invece per le altre figure istituzionali: il presidente del Senato, Pietro Grasso, gode della fiducia del 40% degli italiani, in calo rispetto all’inizio della legislatura. Malissimo la sua omologa alla Camera, Laura Boldrini, che si attesta su uno scarso 33%. Al momento dell’insediamento era al 57%.

Tra gli altri leader politici spicca infine Beppe Grillo, con il 30% dei consensi, in crescita del 7% da inizio anno. Segue Giorgia Meloni con un discreto 29%. Ultimo Angelino Alfano, penalizzato in particolare dalle vicende dell’immigrazione.