Sondaggio: alle urne oggi? Pd vince, Grillo opposizione. Pdl irrilevante

Pubblicato il 9 Giugno 2012 13:21 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2012 13:21

ROMA – E se si andasse a votare oggi, come molti in Parlamento minacciano, che cosa succederebbe? Stando ai sondaggi più freschi il risultato sarebbe una Camera così composta: Pd primo partito. Beppe Grillo farebbe la maggioranza. Il Pdl sarebbe condannato all’irrilevanza. Una foto spietata, che emerge dal sondaggio pubblicato dal quotidiano Libero.

Ecco i numeri: Pd 213 seggi, Sel 56, Idv 56, Radicali 25, Grillo 104, Pdl 80, Lega Nord 25, La Destra 16, Udc 35, Fli 16, Mpa /Api 2. Traduzione: “Pd vincente ma in ostaggio di Vendola e Di Pietro, non potrebbe governare. Lega e Terzo Polo ko. Pdl dimezzato e ridotto alla irrilevanza dal sorpasso dei grillini”.

“Se si votasse oggi 234 deputati attualmente in Parlamento si aggiungerebbero all’esercito degli «esodati». Nessuno di loro – la maggiore parte vincitore delle elezioni 2008 – avrebbe la possibilità di tornare a Montecitorio. Il grande ribaltone è certificato dall’applicazione della legge elettorale esistente al più fresco dei sondaggi politici sfornato dalla Swg il 7 giugno scorso (su www.sondaggipoliticoelettorali.it)”, spiega Franco Bechis su Libero in edicola oggi. Se si votasse in autunno con questa legge elettorale a trionfare sarebbe la coalizione Pd, Idv e Sel. Mentre l’opposizione in Parlamento la farebbe Beppe Grillo, con 104 seggi. E il centrodestra? Condannato all’irrilevanza.