Sondaggio Piepoli, Pisapia e Accorinti i sindaci più amati. Male De Magistris

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2014 15:34 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2014 15:34
Giuliano Pisapia e Renato Accorinti

Giuliano Pisapia e Renato Accorinti

ROMA – Giuliano Pisapia e Renato Accorinti, i sindaci di Milano e Messina sono i più amati d’Italia. Maglia nera a Luigi De Magistris, sindaco di Napoli. Lo rivela un sondaggio dell’Istituto Piepoli che ha misurato il gradimento e la fiducia di cui godono i primi cittadini di sei grandi città: Torino, Milano, Roma, Napoli, Palermo e Messina. Agli intervistati sono state richieste anche valutazioni sull’operato amministrativo in alcuni settori specifici: sostegno al commercio, viabilità e trasporti sono le criticità da sistemare un po’ dappertutto.

Milano, Giuliano Pisapia sindaco da maggio 2011. Ha preso le redini di una città che da 18 anni era in mano al centrodestra. E dopo quasi tre anni il 52% dei milanesi è ancora con lui. Apprezzatissime le iniziative culturali, gradimento al 65%, e i servizi ai cittadini con il 57%. Male il sostegno all’economia cittadina solo il 27% degli intervistati si dichiara soddisfatto delle iniziative messe in campo.

Messina, Renato Accorinti sindaco da giugno 2013. Il sindaco movimentista che voleva “cambiare Messina dal basso”, gode ancora del 54% di fiducia. Il suo punto di forza sono le iniziative culturali, apprezzate dal 43% degli intervistati. Abbastanza bene il fronte sicurezza (37%). Punto debole il sostegno all’economia, solo il 20% apprezza.

Roma, Ignazio Marino sindaco da giugno 2013. Contrastato il giudizio sul sindaco-chirurgo alle prese con i conti pubblici disastrati della precedente gestione Alemanno. Gode ancora della fiducia del 50% dei romani, uno su due, che precipita rovinosamente su viabilità e trasporti (20%). Male anche qui il sostegno al commercio, apprezzato solo dal 22%.

Torino, Piero Fassino sindaco da maggio 2011. Ha ereditato la poltrona di Sergio Chiamparino, uno dei sindaci più amati di sempre e dopo quasi tre anni il suo gradimento si attesta su un discreto 41%.  Apprezzatissime le iniziative culturali (65%) e per il Turismo (58%). Male l’economia: soddisfatto solo il 26% dei cittadini.

Palermo, Leoluca Orlando sindaco da maggio 2012 (per la quarta volta). Il suo gradimento è solo al 33%. Sebbene il 49% dei palermitani ha ancora fiducia nel suo operato. Bene la Cultura (47%), discreta la gestione dell’Ambiente (37%). Male i Trasporti pubblici (20%), i servizi ai cittadini e il sostegno alle fasce deboli.

Napoli, Luigi De Magistris sindaco da giugno. Gravemente incrinato il rapporto coi napoletani, solo il 25% ha ancora fiducia in Giggino. E solo il 22% approva il suo ultimo anno da sindaco. E se le iniziative culturali (47%) e il Turismo (42%) restituiscono percentuali dignitose, l’indice di gradimento sull’economia (13%) la viabilita (13%) e i trasporti (18%) soono i più bassi di tutta la ricerca.