Politica Italia

Sondaggi. Effetto Renzi: Pd -1,5 punti, Governo Letta -4

http://www.affaritaliani.it/politica/gli-scontri-interni-frenano-la-corsa-del-pd170114.html

Matteo Renzi. Una carriera davanti a sé al fianco di Maria De Filippi

“Si spengono i riflettori su un probabile election day il 25 maggio”. Sia Berlusconi sia Matteo Renzi “hanno tirato il freno a mano e il voto anticipato pare sia sfumato” a causa di  “alcuni sondaggi” che registrano un calo di consensi sia per il Pd sia per Forza Italia”. Nel giorno dell’incontro fra Berlusconi e Matteo Renzi sulla legge elettorale, Libero scrive che

“i democratici secondo le ultime rilevazioni per Affaritaliani.it perdono in sette giorni l’1,5 per cento passando dal 33,9 al 32,4. Cala, ma molto meno, solo di 20 centesimi di punto, anche il partito di Berlusconi, Forza Italia, che guida la coalizione di centrodestra perde uno 0,2%, passando dal 21% al 20,8%. La coalizione di centrosinistra è davanti a quella di centrodestra 37,2% a 34%. In crescita, ma solo di un decimo di punto, Sel, che passa dal 3,8% al 3,9%.

“Cresce di un decimo di punto il Nuovo Centrodestra che si attesta al 3,8%, mentre la Lega Nord sale di mezzo punto arrivando al 5,2%.

“Piccolo calo per il Movimento 5 Stelle che passa dal 20% al 19,9%.

“Più stabile il quadro secondo Ixè, che però conferma i democratici in calo e Forza Italia in affanno. Per Ixè il Pd perde lo 0,9 per cento passando dal 31,3 per cento al 30,4. Forza Italia invece perde lo 0,3 per cento e si attesta al 21,2 per cento”.

Il sondaggio Ixè, secondo Libero,

“sottolinea il crollo della fiducia degli italiani nel governo di Enrico Letta. Se il 6 dicembre l’indice di fiducia era al 25%, oggi è sceso al 21%. Un calo che, seppur lieve, si rispecchia nella fiducia degli italiani verso i leader politici. La classifica dei leader resta comunque invariata, guidata da Matteo Renzi (52%, ma perde quasi un punto), seguito da Giorgio Napolitano 46%) ed Enrico Letta al 36%.

“Subito sotto il podio cresce la fiducia in Beppe Grillo (dal 28 al 29%) e in Angelino Alfano (dal 23 al 24%). Dietro di loro Silvio Berlusconi ottiene un 16% nell’indice di fiducia.

“Infine gli italiani chiedono il voto anticipato. Il 53% dei cittadini propende per le urne mentre il 40% preferirebbbe un rimpasto di governo”.

To Top