Politica Italia

Spelacchio, ora Virginia Raggi chiede i danni per l’albero di Natale

spelacchio-raggi-danni

Spelacchio, ora Virginia Raggi chiede i danni per l’albero di Natale

ROMA – Spelacchio, ora Virginia Raggi chiede i danni per l’albero di Natale. Che fine farà Spelacchio, l’albero di Natale di Roma più vituperato del mondo? Lo sostituiscono? “No, assolutamente. Rimarrà lì. E’ illuminato, addobbato e assolutamente suggestivo. Io vi invito ad andarlo a vedere di sera quando è illuminato perché quello è il suo senso”, ha risposto l’assessore all’Ambiente di Roma Pinuccia Montanari.

Talmente suggestivo che il sindaco di Roma Virginia Raggi ha disposto una inchiesta: ” “Dopo l’indagine interna saranno chiesti i danni”, ha assicurato oggi.  Raggi ha spiegato che “quando abbiamo scelto l’albero era molto bello e folto. Sicuramente c’è stato qualche problema tra il taglio e il trasporto”. E i 48mila euro che sono stati necessari per portarlo dalla Val di Fiemme, va aggiunto.

Si vedrà, intanto non resta che concordare con la sindaca: “Prendiamola con un sorriso, a Spelacchio si sono affezionati tutti e poi ci sono problemi ben più gravi”. Certo una posizione meno arroccata della sua assessora all’Ambiente che ha preferito una strategia di attacco frontale, per cui Spelacchio è bello a dispetto di ogni evidenza: “Grazie a lui c’è chi ha scoperto che alberi di Natale così grandi ed alti non possono avere le radici – scrive Montanari -. Per questo lo hanno dato per morto senza accorgersi che in questa struggente storia di Natale a morire è stato prima di tutto il buon senso”. Struggente. E suggestivo.

To Top