Basta stage gratis: il governo pensa al rimborso spese obbligatorio

Pubblicato il 23 Aprile 2012 12:54 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2012 12:54

ROMA – Lo stage non potrà più essere gratuito. Il governo, nella riforma del lavoro, sta lavorando ad alcune novità per ridurre gli abusi e inserire qualche diritto nella materia degli stage. Ma il governo dovrà vedersela con le Regioni che rivendicano la competenza sulla materia. Monti e Fornero intendono introdurre il principio secondo cui lo stagista ha diritto ad avere un rimborso spese. Non solo: ci sarebbero anche multe fino a 6mila euro per il datore di lavoro che abusa della formula.

Le Regioni però chiedono al governo di fare un passo indietro e aprire al confronto. Eleonora Voltolina, direttore della testata online la Repubblica degli stagisti, dice: “La normativa verrà rimodellata per rendere lo stage meno intercambiabile con l’apprendistato. in modo che cessi di esserne un concorrente sleale”. Le nuove regole dovrebbero poi riformare un settore in cui ogni Regione fa da sé. Alcune infatti hanno deciso di imporre un rimborso, altre no. La Toscana ha legiferato un compenso di 500 euro al mese. L’Abruzzo 600, la Lombardia al contrario ha appena approvato un regolamento che non esclude la possibilità di fare stage gratis.