Stefania Pucciarelli capo Commissione Diritti umani: invoca ruspe contro i rom, non disdegna i forni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2018 14:37 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2018 14:49
Stefania Pucciarelli capo Commissione Diritti umani: invoca ruspe contro i rom, non disdegna i forni

Stefania Pucciarelli capo Commissione Diritti umani: invoca ruspe contro i rom, non disdegna i forni

ROMA – Può un parlamentare orgoglioso di invocare la ruspa per i campi rom, che non ha problemi a mettere un like un post dove si consiglia di dare ai nomadi altro che una casa, “un forno gli darei”, presiedere la Commissione per i Diritti umani del Senato? Sì, può: la maggioranza M5S-Lega ha appena eletto la senatrice leghista Stefania Pucciarelli al posto che è stato di Luigi Manconi. 

“Si tratta di una nomina stupefacente, si è deciso di far coordinare una commissione che si occupa di diritti delle persone escluse ad un’esponente politica che non manca occasione per esprimere tutta la sua avversione nei confronti delle persone migranti e in particolare di quelle Rom. Insomma la maggioranza ha messo una lupa nel recinto di un gregge indifeso”, ha dichiarato Aurelio Mancuso Presidente di Equality Italia.

“Finalmente al campo rom di Via Gragnola, a Castelnuovo Magra, sono ritornate le ruspe”, dichiarava invece Stefania Pucciarelli il 9 novembre scorso. Non che fosse nuova a esternazioni di questo tenore, tanto che anche la magistratura si è dovuta occupare di lei. Il 3 ottobre è stata convocata dal Tribunale di La Spezia. Aveva, la Pucciarelli, condiviso il post di tal Davide Tempone di Sarzana: “Certe persone andrebbero eliminate dalla graduatoria dal tenore di vita che hanno. E poi vogliono la casa popolare. Un forno gli darei”.