Stipendi gonfiati, ex giunta di un comune del veneziano rimborserà 111 mila euro

Pubblicato il 25 Marzo 2011 22:11 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2011 22:14

VENEZIA – Dovranno restituire complessivamente allo Stato 111 mila euro l’ex sindaco e gli ex assessori di un comune veneziano, Concordia Sagittaria, che nel 2008 si erano aumentati le indennità di carica. Nella sentenza i giudici della Corte dei Conti del Veneto – riferisce ‘Il Gazzettino’ – parlano di ”un’operazione non consentita”, evidenziando ”il dispregio per gli interessi pubblici” da parte degli amministratori e dei funzionari del Comune.

Con l’ex giunta di centrosinistra sono chiamati infatti al risarcimento anche quattro funzionari, che come gli assessori avevano parametrato i propri stipendi a quello di un segretario generale. Il rimborso più cospicuo è stato chiesto all’ex sindaco Cesare Valerio (Pd), 33.473 euro. La vicenda di malagestione era stata sollevata con un esposto dal sindaco che nel 2009 aveva preso il posto di Valerio, Marco Geromin (pd), anch’egli alla guida di un esecutivo di centrosinistra.