Stracquadanio (Pdl): “Ma i finiani sono tutti Tulliani?”

Pubblicato il 12 agosto 2010 21:25 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2010 21:38

”La lettura dell’intervista di Claudia Mori al Corriere della Sera e le accuse rivolte a Luca Barbareschi, che si sarebbe reso responsabile di – per così dire – concorrenza sleale nella produzione di fiction per conto della Rai propone una domanda interessante: per i finiani – intesi come parlamentari e come familiari – la Rai è un territorio di caccia grossa?”. Lo afferma Giorgio Stracquadanio, deputato del Pdl.

”Se così fosse ci spiegheremmo anche perchè Luca Barbareschi frequenta così poco Montecitorio – aggiunge – Evidentemente ha altro di più remunerativo da fare. E, a leggere le parole di Claudia Mori, lo fa con la stessa disinvoltura con cui Giancarlo Tulliani esigeva ‘attenzione’ alle sue produzioni”.

”D’altra parte – conclude – Barbareschi non poteva accontentarsi del programma su La7, la televisione di Telecom Italia, che secondo il vicepresidente della commissione trasporti e telecomunicazioni della Camera (questo il ruolo parlamentare di Barbareschi), sarebbe l’azienda più innovativa d’ Italia…”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other