Allarme sud, De Magistris: “Rinegoziare il debito e poi decollare”

Pubblicato il 15 agosto 2012 10:43 | Ultimo aggiornamento: 15 agosto 2012 10:44

Luigi De Magistris (LaPresse)

ROMA -Allarme per il Sud? Secondo il sindaco di Napoli Luigi De Magistris occorre  ”gestire i fondi Ue in autonomia e rinegoziazione del debito per decollare e toglierci da dosso il peso del passato. Il segnale che il Sud aspetta  è  questo”.

”I fondi europei 2014-2020 destinati al Sud devono essere programmati con maggiore celerità e affidati alle grandi città – spiega De Magistris intervistato dal Mattino – Basta con la programmazione regionale che si infrange sempre contro il patto di stabilita’. Barca sa bene quanto sia significativo e strategico un simile intervento. Serve un segnale forte che noi ci aspettiamo”.

Il tavolo sul ‘salva-Napoli’ per De Magistris procede bene: ”solo che fino a quando non vedro’ la norma scritta nero su bianco non sarò sicuro”. Il provvedimento, aggiunge, ”ci serve entro la prima meta’ di settembre altrimenti non possiamo programmare”. Una volta varata la norma, prosegue, ”ben vengano gli ispettori e ben venga anche il controllo serrato. Siamo una casa trasparente”.

Tra le proposte illustrate dal sindaco per l’autunno napoletano c’e’ anche quella della creazione di ”una zona cuscinetto non dentro la citta’ dove accogliere le prostitute e controllarle con finalita’ di recupero e reinserimento”. Non un ”parco dell’amore” ma ”un luogo sociale dove vedere un film, mangiare un gelato e anche appartarsi se lo si vuole. Non un ghetto, ma posti sicuri senza stare al Virgiliano con i giornali o andare in luoghi dove si rischiano rapine e aggressioni. Un luogo per tutelare i nostri figli”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other