Appalti e forniture, tagli del 5% sui contratti. I vecchi? Rinegoziati o recessi

Pubblicato il 6 Luglio 2012 9:57 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2012 10:06

Tagli del 5%ai contratti, rinegoziazione o recesso per i vecchiROMA – I contratti di appalto e fornitura di beni per la pubblica amministrazione vedranno una riduzione dei costi del 5%. La rinegoziazione è prevista per i contratti già stipulati, come è stabilito dalla spending review, se i prezzi risultano superiori di almeno il 20% ai valori di riferimento. Nel caso di prezzi superiori le Asl avranno la facoltà di recesso del contratto.

Esclusi dai tagli saranno solo i farmaci, il cui acquisto è stato stipulato da aziende ed enti del Servizio sanitario nazionale. Nel caso della sanità è previsto un abbattimento dei costi del 5% nel 2012 e del 4,8% nel 2013.

Per i privati accreditati che acquisteranno prestazioni sanitarie il budget assegnato alle singole strutture sanitarie sarà, rispetto alla spesa del 2011, ridotto dell’1% nel 2012 e del 2% nel 2013.