Taglio delle Province? C’è chi ne vorrebbe altre due: in Molise e Basilicata

Pubblicato il 13 settembre 2012 15:22 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2012 17:16

Michele Iorio

ROMA – Dici “riordino delle province” e pensi subito al taglio di questi bistrattati enti. Eppure, dopo un incontro tra il ministro della PA e il vicepresidente della conferenza delle Regioni, le conclusioni sembrano andare nell’opposto direzione. Secondo Michele Iorio, della conferenza delle Regioni, bisognerebbe creare altre due Province, in Basilicata e Molise dove ce n’è solo una.

”Quello di oggi con il ministro della Pubblica Amministrazione Filippo Patroni Griffi sul riordino delle Province, è stato un incontro tecnico. Il Governo ha comunque confermato l’intenzione di proseguire fermamente su questa strada”, ha detto Iorio al termine dell’incontro che si è svolto a Palazzo Vidoni. ”Ci sono però alcuni problemi – ha evidenziato Iorio – tra i quali, per esempio, il rapporto tra il riordino delle Province e il riassetto degli uffici periferici dello Stato, il quadro normativo di riferimento, gli effetti dello spostamento dei Comuni sulla possibilità di mantenere la Provincia. Le piccole Regioni, come il Molise ma anche la Basilicata, per esempio, avrebbero bisogno di due province e non una soltanto. Il Governo vuole comunque chiudere tutta la partita entro il 31 dicembre”.