Tav, Commissione Ue: “Governo Monti decida, è essenziale”

Pubblicato il 19 Marzo 2012 14:36 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2012 15:35

TRIESTE – ”Chiaramente in democrazia si deve ascoltare il dissenso, ma alla fine il Governo deve decidere per quello che pensa sia l’interesse nazionale”. Lo ha detto il presidente della Commissione Trasporti del Parlamento europeo, Brian Simpson, interpellato dall’ANSA sulla Tav. ”L’opera e’ essenziale per l’Italia”, ha aggiunto.  ”Ci sono sempre proteste contro i nuovi collegamenti, le abbiamo anche in Gran Bretagna”, ha aggiunto Simpson, in visita da oggi nel Nord Italia.    ”L’importante – ha continuato – e’ trovare un equilibrio tra la protezione dell’ambiente, delle persone, e lo sviluppo delle moderne infrastrutture. Certamente penso che le ferrovie siano il metodo migliore per il trasporto sostenibile”.

”Trieste e’ un porto e una citta’ principale e quindi deve essere parte della rete dell’alta’ velocita”’. Lo ha detto il presidente della Commissione Trasporti del Parlamento europeo, Brian Simpson.    Interpellato dall’ANSA a margine della visita della Commissione nel Nord Italia, Simpson ha raccontato di essere arrivato nel capoluogo giuliano via rotaia: ”Il treno va veloce fino a Venezia, poi e’ piu’ lento. L’alta velocita’ – ha aggiunto – dovrebbe arrivare in tutto il Paese”.   ”La mia visione – ha continuato Simpson – e’ che l’alta velocita’ non e’ la risposta a tutto, ma un elemento importante per la rigenerazione economica e l’inclusione sociale. Tutte le citta’ principali devono essere collegate dall’alta velocita’, e poi ci deve essere un sistema locale ramificato: non voglio vedere una meravigliosa rete veloce ma un sistema-spazzatura di treni locali, ci vuole un equilibrio”.