Tav: M5s presenta legge per abrogare accordo Italia-Francia

Pubblicato il 15 maggio 2013 15:33 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2013 22:01
Marco Scibona (LaPresse)

Marco Scibona (LaPresse)

ROMA  – ”Oggi, a firma di tutti i parlamentari al Senato del Movimento 5 Stelle, è stato presentato il Disegno di Legge volto ad abrogare la legge 27 Settembre 2002 n. 228, concernente la ‘Ratifica ed Esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica francese per la realizzazione di una nuova linea ferroviaria Torino-Lione, fatto a Torino il 29 Gennaio 2001′ ”.

E’ quanto si legge in una nota del M5S al Senato. ”Oggi ribadiamo con forza e sempre più convinti come non vi è alcuna ragione per proseguire con il progetto, oramai obsoleto, ma vi è anzi l’urgenza immediata di annullare l’Accordo per salvaguardare le nostre finanze, le finanze francesi e le finanze comunitarie, in presenza di spese che inspiegabilmente continuano a generarsi sia in territorio italiano che in territorio transalpino in relazione a determinati lavori”, scrive il senatore del M5S, Marco Scibona, che è anche attivista No-Tav e primo firmatario del ddl.