Tav, M5s: “Stiamo per regalare alla Francia più di 4 miliardi di euro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2013 12:48 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2013 12:57
Marco Scibona

Marco Scibona (foto Ansa)

ROMA – Un regalo alla Francia da 4 miliardi di euro e spicci. E’ l’accusa del senatore del M5S Marco Scibona che in una nota si dice d’accordo con l’appello lanciato dai No-Tav della Val di Susa sul fatto. L’Italia, è la tesi sposata dal senatore, ”sta per regalare alla Francia 4,365 miliardi”.

Il ”regalo”, spiega il senatore del M5S, ”è l’inevitabile conseguenza della ratifica dell’Accordo del 30 gennaio 2012 con la Francia per la costruzione del tunnel della nuova linea ferroviaria Torino-Lione”.

”Oggi mercoledì 31 luglio – si legge nella nota di Scibona – inizia alla Commissione Affari Esteri della Camera l’esame del Disegno di Legge governativo di ratifica dell’Accordo con la Francia firmato a Roma il 30 gennaio 2012. La ratifica dell’Accordo garantirà alla Francia un lucroso regalo di 4,365 Miliardi. Come se non bastasse questo importo crescerà al momento in cui si conoscerà il preventivo aggiornato del costo del tunnel di base di 57 km”.

”Da dove nasce questo importo? Il conto – spiega il senatore – è presto fatto. Il costo del tunnel, secondo una stima non definitiva e quindi destinata a crescere, sarà di € 8,2 miliardi. L’accordo capestro con la Francia impone all’Italia di pagare il 58% dei costi per divenire proprietaria, al termine dei lavori, solo del 20% del tunnel di base (12,1 km in territorio italiano sui 57,1 totali).

La Francia sarà proprietaria dei rimanenti 45 km mentre l’Italia pagherà al km la sua parte del tunnel 5 volte più della Francia. Un semplice calcolo aritmetico dimostra che l’Italia regalerà alla Francia €4,365 miliardi, considerando il maggior costo chilometrico che dovrà sostenere il trasferimento alla Francia – proprietaria di maggioranza del tunnel – di una parte importante del contributo europeo”.