Test di medicina, Stefania Giannini: “Potremmo abolirli”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Aprile 2014 10:51 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2014 10:51
Stefania Giannini

Stefania Giannini

ROMA – “Il sistema dei test di Medicina è da rivedere” dice il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini davanti alla platea degli studenti dell’Università di Foggia.

Potremmo abolire il test di medicina” e preferire “il modello francese, un primo anno aperto a tutti con sbarramento finale: se passi gli esami ti iscrivi al secondo anno, altrimenti sei fuori”.

“Voglio essere chiara — spiega il ministro di ritorno a Roma —. La programmazione a Medicina, cioè il bilanciamento tra fabbisogno di camici bianchi e numero di laureati, è sacrosanta. Ma non è detto che il sistema dei test a risposta multipla sia il migliore. Penso al modello francese che prevede un primo anno aperto a tutti con sbarramento finale: se passi gli esami ti iscrivi al secondo anno, altrimenti sei fuori. Non è che così passare diventi più facile. Semplicemente si spalma la valutazione dalla prova di un singolo giorno ai risultati di un anno intero di studio”.

“Se vogliamo una scuola di qualità bisogna poter premiare il merito dei singoli prof. Ci sono i test Invalsi che misurano i risultati delle scuole, ma penso anche al modello anglosassone basato sulle visite degli ispettori e al coinvolgimento dei dirigenti scolastici”.