Il Pd contro Minzolini: “Opposizione oscurata nel Tg1”

Pubblicato il 15 Maggio 2010 16:14 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2010 16:14

Augusto Minzolini

Il Partito democratico torna sul Tg1 di Augusto Minzolini. Lo fa citando i dati pubblicati ieri dall’Osservatorio di Pavia: nel mese di aprile il tempo dedicato nel telegiornale ammiraglio all’opposizione si è ridotto al 19,6 per cento, contro il 43,2 per cento di tempo dedicato al governo e il 15 per cento dedicato ai partiti di maggioranza.

Il rappresentanti del Pd nella Commissione di vigilanza sulla Rai Vincenzo Vita parla di “faziosita incredibili”: “Anche oggi”, scrive Vita in una nota, “il Tg1 è riuscito a cancellare l’opposizione, guarda caso nel giorno in cui il governo annuncia lacrime e sangue”.

Secondo il report che l’Osservatorio relizza per la Vigilanza, il mese scorso il tempo dedicato dai telegiornali di prima serata all’opposizione si è ulteriormente ridotto, anche a causa dello scontro tutto interno alla maggioranza tra Fini e Berlusconi.

Lo squilibrio è ancora più evidente se si guarda ai politici più presenti in video: sui primi tre gradini del podio ci sono tre esponenti del centro-destra: al primo posto c’è Berlusconi, che sul Tg1 delle 20 ha parlato per 667 secondi. Più del doppio del tempo riservato al secondo classificato, il presidente della Camera Gianfranco Fini, che ha fatto sentire la sua voce per 314 secondi, tallonato dal ministro degli Esteri Franco Frattini con 294 secondi.

Dati che fanno gridare nuovamente allo scandalo l’opposizione: “E’ triste essere costretti pressoché ogni giorno a intervenire sulle faziosità incredibili del Tg1”, dice Vita. “Del resto, essere parte della Commissione di vigilanza Rai impone, per l’appunto, di essere attenti osservatori delle infrazioni del e nel servizio pubblico”.

Secondo l’esponente democratico, i dati dell’Osservatorio di Pavia “evidenziano lo squilibrio abnorme tra governo, maggioranza e opposizione, con una nobilissima gara a chi è più squilibrato nei confronti di governo e maggioranza tra Tg1 e Tg5