Tirrenia. I sindacati al Senato: “Solleciti il governo Monti a chiarire”

Pubblicato il 22 Febbraio 2012 11:23 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2012 11:27

ROMA – A otto giorni dallo sciopero dei trasporti, i sindacati del settore sono intervenuti in audizione al Senato per chiedere chiarimenti sulla procedura dell'Antitrust Ue in materia della privatizzazione di Tirrenia. Secondo fonti sindacali, la commissione Lavori pubblici si e' impegnata a convocare a breve i viceministri all'Economia, Vittorio Grilli, alle Infrastrutture, Mario Ciaccia e il ministro per le Politiche europee, Enzo Moavero Milanesi.

''Abbiamo chiesto ai senatori di sollecitare il governo a intervenire e a farci capire bene la questione – ha detto il segretario generale Filt Cgil, Franco Nasso, a margine dell'audizione – il precedente governo ci aveva continuamente rassicurato dicendo che non c'erano problemi per la cessione a Cin (Compagnia italiana di navigazione), che era stato tutto verificato, ma sembra che non sia cosi'''.

''Il governo Monti finora e' stato assente rispetto alle nostre richieste di spiegare, anche sommariamente, i punti che hanno bloccato a Bruxelles il passaggio di Tirrenia alla Cin e in che modo intenda intervenire nei confronti della Commissione europea – ha aggiunto il segretario nazionale della Fit Cisl Beniamino Leone – Noi non vediamo alternative a Cin e il rischio di uno stallo fino a giugno ci preoccupa tantissimo, siamo a ridosso della stagione estiva, la piu' importante''.