Toni Iwobi, la Kyenge sta con Balotelli: “La Lega non smette di essere xenofoba”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 marzo 2018 11:45 | Ultimo aggiornamento: 8 marzo 2018 11:57
Toni Iwobi, la Kyenge sta con Balotelli: "La Lega non smette di essere xenofoba"

Toni Iwobi, la Kyenge sta con Balotelli: “La Lega non smette di essere xenofoba”

ROMA – Nella discussione a distanza fra Mario Balotelli e il neo-senatore leghista di colore Toni Iwobi, interviene Cécile Kyenge, primo ministro di colore della storia della Repubblica. In un’intervista al sito Today, l’ex ministro per l’Integrazione del governo di Enrico Letta spiega:

“La presenza di Toni Iwobi nelle istituzioni, in qualità di senatore della Repubblica, è una buona notizia per l’Italia dell’inclusione e della diversità – spiega la Kyenge – Gli ho fatto i complimenti, ma il fatto che provenga dalla Lega è un problema per lui stesso e non per me. Deve essere stato molto coraggioso e devoto nel sentire i suoi leader esprimersi nel modo in cui lo fanno contro gli immigrati. Anche lui si è spesso mostrato perfettamente allineato sulla loro linea d’esclusione”.

Anche il diretto interessato Toni Iwobi ha risposto: “Balotelli è un ragazzo viziato, non si rende conto di essere un personaggio pubblico. Però per favore, non mi interessa rispondergli, ci sono problemi molto più importanti in questo Paese”.