Torino, Chiara Appendino assiste un bambino che si sente male in metropolitana

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 novembre 2017 10:39 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2017 10:43
Chiara-Appendino-metropolitana

Chiara Appendino, sindaco di Torino (Foto Ansa)

TORINO – Un bambino si sente male in metropolitana a Torino e ad assisterlo si ferma il sindaco, Chiara Appendino. La prima cittadina era in metro insieme al marito e alla figlia quando ha visto il piccolo, di 8 anni, che ha avuto un malore.

Il bambino era stato fermato dagli addetti di Gtt, l’azienda del trasporto pubblico locale di Torino, perché lui e la sorellina di 11 anni erano stati visti girare da soli in metropolitana. Quando è stato avvicinato dagli addetti che gli hanno domandato cosa ci facesse lì solo, il piccolo ha avuto un mancamento.

A quel punto è intervenuta Appendino, come ha raccontato uno degli addetti Gtt al quotidiano online Diario di Torino: “Ci ha chiesto se doveva chiamare una ambulanza ed è stata con noi fino a quando il piccolo si è ripreso”, dopo circa 40 minuti. “E’ stata gentilissima e molto disponibile”, ha aggiunto l’addetto, che soltanto in un secondo momento si è accorto che quella signora era il sindaco, Chiara Appendino.

L’episodio è avvenuto sabato sera intorno alle 19 alla stazione Principi d’Acaja della metropolitana. La prima cittadina era insieme al marito e alla figlia. “All’inizio non abbiamo fatto caso a chi fosse”, dice l’addetto Gtt. La stessa prima cittadina non ha reso noto il fatto, limitandosi a confermare quanto accaduto, arrossendo, quando il suo staff le ha chiesto di quell’articolo che riportava la notizia.