Tosi: “Berlusconi? Lasciando prima avremmo risparmiato miliardi”

Pubblicato il 9 Novembre 2011 8:40 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2011 8:44

ROMA, 09 NOV – ”Meglio tardi che mai, ma se si fosse dimesso sei mesi fa, il premier avrebbe fatto risparmiare al sistema Italia qualche decina di miliardi”. Cosi’, in una intervista a Repubblica, il sindaco leghista di Verona, Flavio Tosi, commenta le annunciate dimissioni del premier dopo il via libera alla legge di stabilita’.

Per Tosi la soluzione migliore sarebbe stata ”un passaggio di consegne morbido a un nuovo presidente del Consiglio. E diciamo che la decisione di Berlusconi lo favorisce e lo prepara”. Anche perche’ altrimenti avrebbe continuato ”a sfidare l’aula per tentare di avere i numeri che non ha piu’, perche’ il problema era diventato lui. Nella maggioranza e anche in Europa”. Peraltro Bossi, sostiene Tosi, ”nelle segrete stanze quell’invito” al passo indietro ”lo aveva gia’ fatto” in passato.

Secondo l’esponente del Carroccio, comunque, in questo modo ”non ci saranno elezioni subito” anche perche’ ”il voto anticipato avrebbe lo stesso effetto dell’annuncio del referendum greco poi ritirato”. Ma non ci sara’ nemmeno ”un governo tecnico. Invece ci sara’ un altro governo politico Lega-Pdl, con un altro presidente del Consiglio, e si presume con una maggioranza piu’ larga”. Magari con Alfano premier e Maroni vice.