Politica Italia

Toto-ministri Renzi: Moretti-Lavoro, Pomodoro-Giustizia, Franceschini-Cultura

Toto-ministri Renzi: Moretti-Lavoro, Pomodoro-Giustizia, Franceschini-Cultura

Mauro Moretti, ad di Trenitalia (Foto LaPresse)

ROMA – Il toto-ministri del governo guidato da Matteo Renzi, segretario Pd e premier in carica, è iniziato ormai da giorni. I nomi cambiano, tra smentite e rifiuti da parte degli interessati. Tra i “no” c’è quello dello scrittore Alessandro Baricco, ipotetico ministero della Cultura, mentre tra i “forse” c’è il nome di Lucrezia Reichlin, che erediterebbe il ministero dell’Economia da Fabrizio Saccomanni. Salta anche il nome di Luca Cordero Di Montezemolo alle Attività produttive: “non disponibile”.

Intanto Renzi e Graziano Delrio continuano a fare liste di nomi, liste sempre in evoluzione, scrive il Corriere della Sera, che riporta il nuovo toto-ministri:

1 – Ministero del LavoroMauro Moretti, ad di Trenitalia:

“al Lavoro c’è Mauro Moretti di Trenitalia, per cui il neopremier ha simpatia perché «è una delle poche persone che mi ha fregato», promettendo per mesi di realizzare a Firenze una stazione sotterranea poco invasiva, mentre andava preparando la nuova gigantesca stazione (poi hanno fatto pace, anche perché Trenitalia ha comprato l’Ataf, l’azienda dei trasporti locali)”.

2 – Ministero della Giustizia – Livia Pomodoro, giurista italiana e presidente del tribunale di Milano;

3 – Ministero della CulturaDario Franceschini, ex ministro dei Rapporti con il Parlamento del governo Letta;

4 – Ministero della Difesa – Roberta Pinotti, già sottosegretario al ministero della Difesa del governo Letta;

5 – Ministero delle Politiche comunitarie – Federica Mogherini, già responsabile per l’Europa della segreteria Pd guidata da Renzi;

6 – Ministero agli Affari Regionali – Lorenzo Dellai, eletto nella lista di Scelta Civica e ora capogruppo di Per l’Italia:

“anche se Casini spinge per D’Alia”;

7 – Ministero della Pubblica Istruzione Stefania Giannini o Gianni Cuperlo.

8 – Ministero dell’InternoAngelino Alfano, leader di Ncd e già ministro del governo Letta;

9 – Ministero degli EsteriEmma Bonino, già ministro del governo Letta;

10 – Ministero dell’Economia – Renzi assicura di non averlo mai offerto a Fabrizio Barca

“In qualche casella ci sarà di sicuro una sorpresa”.

To Top