Tremonti, siluri su Monti: “E’ andato a Bruxelles a quattro zampe”

Pubblicato il 7 Dicembre 2012 21:22 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2012 21:23
Giulio Tremonti (foto LaPresse)

ROMA- Un governo che ha accettato condizioni inaccettabili guidato da un premier che è andato a Bruxelles “a 4 zampe”. E’ il durissimo giudizio di Giulio Tremonti sull’operato del governo di Mario Monti. Intervistato da Tgcom 24 l’ex ministro dell’Economia spiega:  ”Questo governo ha detto sì andando a Bruxelles a quattro zampe, a tutto ciò che un normale governo avrebbe detto di no. Questo governo è finito e quanto fatto è stato pagare per altri. Bisogna farsi valere e non fare i commessi per altri”.

Per quanto riguarda ‘l’appeal di Monti’ Tremonti non ha dubbi: ”Dipende dal fatto che nella crisi europea l’Italia, rispetto ai Paesi in crisi, è esposta per 41 miliardi, piuttosto che la Germania per 322 e la Francia per 252. La logica vorrebbe che si pagasse in funzione dell’esposizione, solo che invece noi paghiamo uguale”. ”In questo momento stiamo pagando il buco delle banche Francesi, tedesche e olandesi. Per forza questo governo è  il benvenuto”, osserva Tremonti. .