La battaglia del “Trota” Bossi sulle quote latte: dice no alle multe ma fa arrabbiare il Pdl

Pubblicato il 12 luglio 2010 11:42 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2010 12:00

Umberto e Renzo Bossi

La Trota Bossi contro tutti, seppure col benestare del papà Umberto. E’ una battaglia leghista, infatti, quella sulle quote latte, che al momento stanno cavalcando solo il Senatur e suo figlio Renzo: solo loro, e senza l’appoggio del Pdl, si stanno battendo per il rinvio a dicembre delle multe sulle quote latte.

E se il Pdl lo vede come un “condono ingiustificato” (parola di Viviana Beccalossi, capogruppo Pdl in Commissione Agricolutura alla Camera). Renzo Bossi, 21 anni appena, ha preso quella delle quote latte come una battaglia personale sulla quale si sta spendendo parecchio. Da giorni rassicura gli allevatori: la Lega è dalla loro parte, tanto che il 1 luglio scorso era davanti al Pirellone, a Milano, a rassicurare gli allevatori.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other