Udc: nessuna telefonata tra Berlusconi e Cesa

Pubblicato il 8 Aprile 2010 20:59 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2010 21:06

Lorenzo Cesa

“In merito alla notizia Agi delle 16.51 di oggi, 8 aprile, si precisa che nella giornata di ieri non è avvenuta alcuna conversazione telefonica tra il segretario dell’Udc Lorenzo Cesa e il premier Silvio Berlusconi. L’ultima telefonata tra i due, contraddistinta come sempre dai toni cordiali, risale al giorno successivo alle elezioni regionali”.

E’ quanto afferma una nota dell’ufficio stampa dell’Udc.

Ieri, durante la cena di Berlusconi con un gruppo di senatori del Pdl, era emersa la notizia, poi smentita, di un colloquio telefonico con il segretario dell’Udc, Lorenzo Cesa. Secondo le indiscrezioni, Berlusconi avrebbe sottolineato a Cesa che l’Udc ha preso più voti quando si è alleato con il centrodestra e ne ha persi quando si è alleato con il centrosinistra. Berlusconi avrebbe quindi ribadito l’intenzione di ricostruire un’alleanza dei moderati, che ricomprenda anche l’Udc. “In Europa – avrebbe detto Berlusconi alla cena con i senatori – l’Udc è con noi nel Ppe”. La notizia della telefonata è stata smentita oggi dall’Udc.

Cesa ha oggi definito “positivo” il fatto che “Berlusconi, dopo una campagna elettorale fatta di duri attacchi nei nostri confronti, cerchi ora un dialogo con l’Udc. Detto questo – prosegue Cesa – le intese non si costruiscono a parole, ma sulle questioni concrete e nei luoghi opportuni. Se il Governo porterà all’attenzione del Parlamento provvedimenti efficaci per affrontare i veri nodi economici, sociali ed istituzionali del nostro Paese, trovera’ nell’Udc un interlocutore attento e pronto al dialogo, in perfetta continuita’ con l’opposizione responsabile messa in atto dal nostro partito sin dall’inizio della legislatura”.