Monti vuole accorpare gli uffici pubblici: sportello unico

Pubblicato il 15 Novembre 2011 13:42 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2011 13:42
monti

Mario Monti (foto Lapresse)

ROMA – La ristrutturazione dell’Italia del dopo Berlusconi passa da un restyling degli uffici pubblici. Il nuovo governo del professor Mario Monti pensa ad accorparli in uno sportello unico: un “Ufficio unico provinciale” per l’amministrazione, un Super Inps per tutti gli enti previdenziali pubblici, meno tribunali, meno consolati inutili all’estero, riformare le forze dell’ordine.

Se l’Unione europea e la Banca centrale europea hanno chiesto esplicitamente all’Italia di sfoltire il grande carro pubblico riducendo i costi, il premier incaricato Monti vuole cercare di dare un segnale subito.

Stando a quanto spiega il Messaggero le misure sarebbero già in lavorazione perché previste dall’articolo 01 della manovra estiva che affidava ” al ministero del Tesoro la missione di presentare entro il 30 novembre del 2011 un “programma di  riorganizzazione della spesa pubblica”.

I fannulloni impiegati non tirino un sospiro di sollievo perché non è prevista nessuna retromarcia rispetto alle indicazioni dell’ex ministro Renato Brunetta.