Ultras Feyenoord, Renzi: “E’ barbarie ingiustificabile, mi aspetto scuse”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2015 22:11 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2015 22:11
Ultras Feyenoord, Renzi: "E' barbarie ingiustificabile, mi aspetto scuse"

Ultras Feyenoord, Renzi: “E’ barbarie ingiustificabile, mi aspetto scuse”

ROMA  – Un segno di barbarie, una devastazione inammissibile. E’ durissimo il commento di Matteo Renzi sui fatti di Roma, dove i tifosi del Feyenoord hanno danneggiato la Barcaccia del Bernini a piazza di Spagna. Renzi ne parla a Virus su Raidue. Spiega di volere e di aspettarsi le scuse del club e poi attacca: “Puniremo con molta severità e durezza” i tifosi olandesi che “pieni di birra” hanno preso a sassate Roma, e provocato “scontri: un “vero e proprio insulto alla civiltà”.

“Quello che è accaduto” a Roma, con la devastazione portata dai tifosi olandesi, secondo Renzi “è un segno di barbarie e inciviltà: noi non andiamo all’estero a fare queste figuracce”.

“In tutte le sedi e in tutte le realtà del calcio europeo faremo notare che non è ammissibile e concepibile che prima ieri sera poi oggi, si sia andati in luoghi simbolo della cultura a tenere in scacco una città. E’ inaccettabile”.

Renzi è un fiume in piena:

“In tutte le sedi e in tutte le realtà del calcio europeo faremo notare che non è ammissibile e concepibile che prima ieri sera poi oggi, si sia andati in luoghi simbolo della cultura a tenere in scacco una città. E’ inaccettabile”.

Sulle responsabilità della polizia Renzi prende tempo:

5 x 1000

“Se ci sono state sottovalutazioni, degli errori da parte nostra, lo verificheremo. La responsabilità  – è tutta dei tifosi scalmanati. Ora tra le priorità c’è “rimandarli a casa e fermare e condannare i responsabili”