Umberto Bossi dimesso dall’ospedale. Ora la convalescenza in un centro di Lugano

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 marzo 2019 16:46 | Ultimo aggiornamento: 6 marzo 2019 16:46
Umberto Bossi dimesso dall'ospedale. Ora la convalescenza in un centro di Lugano

Umberto Bossi dimesso dall’ospedale. Ora la convalescenza in un centro di Lugano (Foto Ansa)

VARESE – Ce l’ha fatta anche questa volta Umberto Bossi. Il fondatore della Lega Nord e senatore è stato dimesso martedì 5 marzo dall’ospedale di Varese in cui era stato ricoverato dopo il malore che lo aveva colpito il 14 febbraio scorso ed è stato portato a Lugano, in Svizzera, nel centro cardiologico che lo segue già da diversi anni e nel quale trascorrerà un periodo di convalescenza.

Il fondatore della Lega era stato colpito il 14 febbraio scorso da un malore nella sua casa di Gemonio (Varese) ed era caduto, sbattendo la testa. Era stato soccorso da un’ambulanza della croce rossa di Cittiglio, il presidio sanitario più vicino a Gemonio, ed era stato poi portato con l’elisoccorso all’ospedale di Varese. Fin da subito erano circolate notizie che parlavano di “cauto ottimismo” da parte dei medici ed era stata esclusa un’emorragia, mentre si ipotizzava una crisi epilettica. 

Diversi i messaggi indirizzati al fondatore del Carroccio già nelle prime ore del suo ricovero: da Matteo Salvini a Roberto Maroni sono stati tanti i leghisti che hanno scritto sui social; ma anche Silvio Berlusconi, Ignazio La Russa e altri politici del centrodestra hanno mandato i loro in bocca al lupo.

Bossi è rimasto una settimana in terapia intensiva, per poi passare in degenza ordinaria. Le condizioni di salute del senatùr sono progressivamente migliorate e martedì mattina, 19 giorni dopo il ricovero, i medici hanno dato il via libera alle sue dimissioni.  

Fonte: Agi