Umberto Bossi e Francesco Belsito: chiesto processo per rimborsi elettorali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 febbraio 2015 17:39 | Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2015 17:39
Umberto Bossi e Francesco Belsito: chiesto processo per rimborsi elettorali

Umberto Bossi e Francesco Belsito: chiesto processo per rimborsi elettorali (foto LaPresse)

GENOVA – La procura di Genova ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti dell’ex segretario della Lega Umberto Bossi e dell’ex tesoriere Francesco Belsito per la presunta truffa sui rimborsi elettorali ai danni dello Stato da circa 40 milioni di euro.

Oltre a Bossi e a Belsito, chiesto il giudizio anche per altri tre componenti del comitato di controllo di secondo livello del Carroccio: Stefano Aldovisi, Diego Sanavio e Antonio Turci.

A chiedere il rinvio a giudizio è stato il pm Paola Calleri che ha ereditato l’inchiesta dalla procura di Milano, che l’ha trasferita a Genova per competenza territoriale.

5 x 1000

Secondo l’accusa sarebbero stati firmati rendiconti irregolari poi presentati in Parlamento al fine di ottenere, negli anni 2008 e 2009 rimborsi elettorali per 40 milioni.