Zanda: “Aggressione a Marroni mortificazione della democrazia”

Pubblicato il 11 Giugno 2012 17:09 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2012 17:11

ROMA – Il vicepresidente dei senatori Luigi Zanda ha affermato: “L’aggressione e la violenza fisica di cui è rimasto vittima il capogruppo del Partito democratico, Umberto Marroni, sono l’ultimo segno della mortificazione democratica cui la maggioranza di centrodestra al Consiglio Comunale di Roma sta portando l’intera città”.

E ancora: “A Umberto Marroni va tutta la nostra solidarietà e l’augurio di una pronta guarigione. Alla città di Roma e a tutti i romani non resta che augurare un’uscita di scena il più rapida possibile del sindaco Alemanno, della sua giunta e della maggioranza del Consiglio comunale che lo sostiene”.