Unità d’Italia, Napolitano: “C’è stato uno scatto del sentimento nazionale”

Pubblicato il 18 Marzo 2011 12:00 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2011 12:21

TORINO – ”Io credo che tutti, da qualsiasi parte del Paese, abbiamo avvertito giovedì che è accaduto qualcosa di importante: abbiamo avvertito uno scatto di sentimento nazionale ed era quello che volevamo suscitare ”, lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano intervenendo alla manifestazione per il 150/mo al Teatro Regio di Torino.

La ”straordinaria fusione di italiani del Nord e del sud ha contribuito a una così grande crescita della nostra economia e della nostra società”, ha proseguito Napolitano durante le celebrazioni.

“Sento il bisogno di richiamare la necessità stringente di coesione nazionale – prosegue Napolitano – Significa avere il senso della Patria e della costituzione, della Costituzione come quadro di principi e di regole per il nostro vivere comune. Coesione indispensabile per far fronte alle prove che ci attendono”.

Non si può’ ”rimanere indifferenti alla sistematica violazione dei diritti umani” che si sta verificando in Libia, ha concluso Napolitano.