Vasco Errani condannato si dimette. “1 mln di euro di finanziamento al fratello”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Luglio 2014 15:27 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2014 15:46
Vasco Errani condannato a un anno. "1 mln di euro di finanziamento al fratello"

Vasco Errani condannato a un anno. “1 mln di euro di finanziamento al fratello” (foto LaPresse)

BOLOGNA – Il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, è stato condannato a un anno per falso ideologico nel processo detto ‘Terremerse’. Condanne a un anno e due mesi anche per due dirigenti regionali. In primo grado il Governatore era stato assolto.

Pochi minuti dopo l’arrivo della sentenza che i suoi legali definiscono “sconcertante””, Errani si è dimesso dall’incarico di Governatore. 

Si tratta del processo collegato alla presunta truffa sul finanziamento da un milione alla coop agricola Terremerse presieduta nel 2006 dal fratello di Errani, Giovanni. La procura generale aveva chiesto condanne di due anni per Errani, due anni e due mesi per i dirigenti regionali Filomena Terzini e Valtiero Mazzotti, accusati questi due di concorso nel falso e favoreggiamento e tutti e tre assolti in primo grado.

Errani, per il quale la corte ha disposto la sospensione condizionale della pena, era finito indagato per una relazione che nel 2009 fu inviata alla Procura per dimostrare la regolarità dell’operato della Regione nella vicenda del finanziamento da un milione alla cooperativa agricola presieduta da Giovanni Errani (attualmente a processo in primo grado per truffa ai danni della stessa Regione) I due dirigenti – per l’accusa Errani li istigò a scrivere il documento per coprire irregolarità. In primo grado Errani era stato assolto dal Gup perché il fatto non sussiste, Terzini e Mazzotti perché il “fatto non costituisce reato”.

Errani: “Sentenza sconcertante”. “Si tratta di una sentenza a mio avviso sconcertante”. E’ il commento del legale di Vasco Errani, avv. Alessandro Gamberini, all’uscita dall’aula della Corte di appello di Bologna dove si è tenuto a porte chiuse il secondo grado in abbreviato di Terremerse. Errani non era presente alla lettura del dispositivo. Gamberini ha annunciato il ricorso in Cassazione.