La veggente di Medjugorje alla Camera benedice la maggioranza

Pubblicato il 12 Ottobre 2011 10:44 | Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre 2011 10:44

Fabrizio Cicchitto (Foto Lapresse)

ROMA – Chi martedì ha avuto modo di trovarsi alla Camera avrà visto facce tirate o furenti, esplosioni di gioia e anche qualche gesto dell’ombrello, raccontano le cronache. Non è mancata a quanto pare anche la presenza di una veggente. Episodi isolati e non collegati, per carità, ma chissà se Vicka Invancovic, meglio nota come la veggente di Medjugorje, avrà previsto nel pomeriggio durante la sua visita a Montecitorio il caos che si sarebbe sviluppato nel giro di qualche ora. La veggente ha incontrato i capigruppo del Pdl Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto. I due sono passati dal raccoglimento e la preghiera all’agone politico dove più che clemenza e tolleranza dominavano ira e propositi di vendetta incontenibili.

Governo battuto e in un passaggio inaspettato, la debacle arrivata sul Rendiconto dello Stato, un provvedimento su cui la maggioranza di solito incassa un sì scontato. Al momento della tranvata Cicchitto si trovava proprio vicino a Berlusconi. E chissà se le sue saranno state pie parole di conforto per il leader ferito.