Veltroni: “Dopo Berlusconi il Pd non ce l’avrebbe fatta a governare”

Pubblicato il 28 Dicembre 2011 14:25 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2011 14:29

ROMA – Andato in crisi il governo Berlusconi, il Pd non sarebbe stato in grado di governare: ne è convinto Walter Veltroni, che, in un'intervista all'Espresso in edicola domani, torna a esprimere dubbi sulla cosiddetta 'foto di Vasto', colpevole di aver messo in campo ''lo schieramento prima dei contenuti''.

Alla domanda se il Pd ce l'avrebbe fatta a governare dopo Berlusconi, Veltroni risponde: 'No. In questo momento non c'e' uno schieramento cosi' robusto e coeso da poter governare la tempesta in arrivo. Abbiamo bisogno di sgomberare il campo dalle macerie che il berlusconismo e il conservatorismo hanno prodotto. Ma per la politica, a saperli cogliere, ci sono spazi enormi''.

L'esponente del Pd comunque esclude ''in modo categorico che questa maggioranza possa governare anche dopo la fine di questa legislatura. Dobbiamo approfittare – dice – di questo anno e mezzo per fare sul serio quello che abbiamo solo finto di aver fatto: la Seconda Repubblica e il bipolarismo''.

E secondo Veltroni ''non si potrà parlare di Seconda Repubblica finche' non si mettera' mano alla Costituzione. Così come non ci sarà un vero bipolarismo finché non ci saranno due schieramenti in competizione per governare e non per distruggere l'avversario''.