Vendola: “Trenitalia e Monti ci devono spiegazioni sui tagli delle tratte”

Pubblicato il 10 Gennaio 2012 13:03 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2012 13:05

BARI – ”Credo che Trenitalia debba delle risposte a noi e che il governo Monti debba delle risposte al Sud. Noi non faremo sconti a nessuno”. Cosi’ il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, parlando con i giornalisti oggi a margine di un incontro sui tagli delle tratte da e per la Puglia verso il centro-nord, al quale partecipano esponenti dei partiti di centrodestra e centrosinistra, sindacati, associazioni dei consumatori, comitati cittadini.

Vendola ha sottolineato che dalla Puglia partirà ”una rivolta contro l’idea che l’Italia possa essere spezzata in due, e che il Sud possa essere sempre abbandonato, il luogo in cui i treni fanno schifo, i treni non partono” e dove ”viaggiare di notte non e’ piu’ possibile”.

A chi gli chiedeva di eventuali forme di proteste, quali ad esempio l’occupazione di binari, Vendola ha risposto che ”decideremo insieme come costruire la piu’ determinata, pacifica e civile delle rivolte”.