Veneto, Luca Zaia: “Nel 2017 referendum per la autonomia”

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 dicembre 2016 6:10 | Ultimo aggiornamento: 23 dicembre 2016 22:58
Luca Zaia: "Nel 2017 referendum per la autonomia del Veneto"

Luca Zaia: “Nel 2017 referendum per la autonomia del Veneto” (Foto Ansa)

VENEZIA – “Porteremo nel 2017 i Veneti al referendum sull’autonomia e, anche se non ci sarà automaticamente, il giorno dopo il Veneto non sarà comunque più quello di prima”: l’annuncio arriva direttamente dal governatore della Regione Veneto, Luca Zaia. 

Nel corso dell’incontro di fine anno con i media locali, Zaia ha spiegato che subito dopo il referendum “inizierà un negoziato serrato, nel quale non faremo sconti, né sull’articolo 116 della Costituzione, né sulla modifica costituzionale, perché vogliamo vedere riconosciuta, in Costituzione, la stessa autonomia di Bolzano”.

Sui temi della convocazione referendaria, Zaia ha detto: “Chiederemo a Roma l‘election-day con le Amministrative, per risparmiare 14 milioni di euro: se questo non arrivasse, a metà gennaio convocherò comunque le urne, per fare il referendum tra marzo e aprile”. 

Zaia è convinto che la annosa battaglia autonomista stia attraversando una “fase astrale positiva” dopo l’insperato via libera della Corte Costituzionale al quesito referendario e la sentenza che, accogliendo il ricorso del Veneto, ha bocciato i dettami più centralisti della riforma Madia della pubblica amministrazione, spiega Filippo Tosatto sul Mattino di Padova.

Sul successo che il referendum riscuoterà tra i cittadini il governatore non ha dubbi:

“Scommetto fin d’ora che quel giorno ai seggi ci saranno le code e il consenso popolare ci darà più forza nelle trattative con lo Stato. Noi vogliamo l’autonomia differenziata, non ci acconteremo di spiccioli: l’obiettivo è una riforma costituzionale che ci riconosca uno Statuto speciale sul modello Bolzano, con i nove decimi delle nostre risorse trattenute sul territorio e non più regalate a Roma”.