Venezia, Brunetta: “Una legge speciale tra settembre ed ottobre”

Pubblicato il 30 Giugno 2010 16:01 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2010 16:22

Il ministro Renato Brunetta, avviando a Venezia i tavoli per la nuova legge speciale sulla città lagunare, spiega: “Il clima che si è respirato oggi ha confermato quanto avevo detto alla conferenza di Confindustria: questo è un buon momento per parlare di Venezia in un’ottica diversa dal passato, senza nessuna polemica o chiusura, ma con grande disponibilità. L’obiettivo è arrivare, dopo la pausa estiva, a una bozza di pre-articolato della nuova legge speciale da ridiscutere nuovamente a livello locale, per approdare tra settembre e ottobre in Consiglio dei Ministri”.

”Il discorso – ha proseguito il ministro – per ora, si è limitato al solo metodo, alla nuova normativa di governante, e all’utilità di una nuova legge. Già dalla prossima riunione, entreremo però nel vivo dei contenuti”.

Brunetta ha anche illustrato come proseguirà la fase istruttoria per la nuova legge speciale. ”Abbiamo iniziato un esercizio che proseguirà con altre due riunioni. Agli intervenuti non ho chiesto fiori, ma opere di bene, cioè relazioni scritte, da farmi pervenire prima della riunione del 13 e che saranno pubblicate anche nell’apposito sito internet per farle valutare anche dalla gente, rispetto alle quali si aprirà nei prossimi incontri la discussione, per non limitare il ragionamento alle sole mie linee guida”.

“Ci siamo a lungo sentiti telefonicamente con il governatore Zaia, che si è mostrato molto felice della mia iniziativa e ne ha parlato negli stessi termini all’interno della Giunta, sarà un ottimo alleato”, ha concluso Brunetta.